Archivio mensile:novembre 2011

Art therapy Italiana Sicilia su Facebook

Standard

Vi segnaliamo la pagina facebook ed il gruppo aperto a cui potersi iscrivere per condividere con i membri contenuti inerenti l’arte e l’Arteterapia. Gruppo Facebook Cercate la pagina come Sicilia Art Therapy Italiana o cliccate nel riquadro a destra del blog.

Annunci

25 novembre Iniziativa a Caltanissetta contro la violenza sulle donne

Standard

“Noi oltre il silenzio, la forza del gruppo a sostegno della donna” organizzata dalla cooperativa sociale Terra e Luna
che si terrà il 25 Novembre 2011 alle  ore 17 presso il teatro “L’oasi della cultura “ Via Borremans 6
( Ex Oratorio Don Bosco) Caltanissetta.

Il convegno è preceduto dal workshop  di Arteterapia e Psicologia Funzionale condotti dalle dottoresse S. Musolino e G.Caruana che si svolgeranno Giovedì 24 alle ore 16,30
La partecipazione al workshop è gratuita e prevede un’iscrizione obbligatoria.
Per maggior informazione tel.
3884429876/3334109192.
cooperativaterraeluna@yahoo.it

Propedeutico di Arteterapia Palermo

Standard
lunedì 12 dicembre · 9.00 – 17.00
c/o Via Mariano Stabile 261

Il workshop è dedicato a quanti vogliano sperimentare e conoscere gli elementi dell’arteterapia secondo il modello psicodinamico di Art Therapy Italiana.
La giornata si articolerà attraverso esperienze sensoriali, la conoscenza dei diversi materiali e delle loro possibilità espressive, il lavoro individuale ed il lavoro di gruppo, alla fine saranno forniti anche alcuni elementi teorici per quanti fossero interessati all’approfondimento.

Conduce Claudia Bongiorno- psicologa, psicoterapeuta, arteterapeuta, didatta e supervisore di art therapy italiana e dell’istituto italiano psicoterapie espressive.
per info e prenotazioni segreteria art therapy italiana 051 6440451

 

Arte e storie

Standard

Arte e storie: un’esperienza d’integrazione culturale attraverso i materiali artistici
Gabriella Cinà – Giovanni Battista Quadrio

Articolo su Arteterapia e integrazione culturale

L’articolo parla dell’esperienza del laboratorio “Arte e storie” all’interno del Progetto “Città Plurale-Abito il mondo”a Palermo, finanziato dal Ministero della Solidarietà Sociale nel 2008, è una testimonianza di ciò che possiamo definire un’officina delle emozioni. La chiave di lettura del progetto è stata l’arte nelle sue diverse rappresentazioni (teatro, musica, danza, pittura etc) come strumento di incontro tra culture diverse e ponte per facilitare il processo di crescita interculturale dei giovani coinvolti e delle loro famiglie. Il bacino d’utenza è stato rappresentato da minori immigrati e non, il lavoro è stato rivolto alle tematiche dell’identità a supporto della seconda generazione.

Il Centro aggregativo per minori, grazie a queste attività dedicate ai giovani, sia figli di immigrati che palermitani, è stato un centro di integrazione interculturale, supportato da professionisti in grado anche di implementare la cultura del recupero della marginalità sociale attraverso azioni di prevenzione e di integrazione.